Focaccia con cipolle di Acquaviva.

standard 3 ottobre 2016 1 response

Riprende l’iniziativa #scambiamociunaricetta,  un appuntamento a cui ci tengo moltissimo perchè offre la possibilità di conoscere nuovi amici blogger e tante nuove ricette. Un ringraziamento particolare lo vorrei fare a Jessica di Fraia e Valeria Valdambrini che  hanno ideato questo contest mensile. L’abbinamento di Settembre mi ha portato a scoprire il Blog di Terry “I pasticci di Terry” pieno di tantissime ricette interessanti dove la sua predilezione per i lievitati,  permette di avere una sezione molto nutrita di lievitati dolci e salati ma non solo…C’è veramente l’imbarazzo della scelta. Terry ama moltissimo impastare ed usa frequentemente il lievito madre,  percio’ se siete alla ricerca di ricette dove sperimentare il vostro lievito madre andate pure a sbirciare . Per restare in tema di lievitati ho deciso di replicare a mio modo la focaccia con cipolle di Terry, un omaggio alla Puglia ed ai sui prodotti ed alle sue tradizioni. Non siamo in periodo di sponsali percio’ ho pensato di usare le cipolle di Acquaviva. Di questa focaccia o calzone di cipolle ci sono numerosissime varianti e ogni paese ha una farcitura diversa secondo le proprie tradizioni.  C’è chi usa solo cipolle e olive, chi aggiunge qualche pomodorino e ricotta forte, chi le acciughe , chi i capperi e l’uvetta sultanina e addirittura qualche fetta di mortadella. Io ho scelto una farcitura simile a quella del calzone coratino. Per l’impasto ci sono almeno 2 scuole di pensiero ovvero chi preferisce la pasta lievitata e chi la frolla al vino. Sono buone entrambi. Eccovi la mia versione,  ma vi consiglio di passare da Terry dove ci sono tante buone leccornie da sperimentare. Read More

Torta delicata allo stracchino e zucchine al profumo di menta per #scambiamoci una ricetta.

standard 22 febbraio 2016 10 responses

Ancora una piacevole scoperta grazie a #scambiamociunaricetta…Questa volta sono andato a curiosare nel blog di Alessandra una cara amica piemontese e nel  suo blog  “Ricette di Cultura”  ho trovato tante ricette interessanti e non solo. Qui c’è veramente tanto da leggere ed imparare perchè Alessandra si diverte a ricercare nella storia le origini e le curiosità di tanti piatti che oggi realizziamo ma di cui conosciamo molto poco. Per me è stata una piacevole esperienza che mi ha fatto conoscere storie e aneddoti a me sconosciuti , non è il solito blog di ricette dove tutto si gioca intorno agli ingredienti ed alla preparazione del piatto,  c’è veramente tanto di piu’. Ve lo consiglio!!! Fidatevi….La ricetta che ho scelto di interpretare ,  è quella che piu’ si avvicina al mio modo d’essere, ai miei gusti , ai miei piatti ed a quelli che preferisco preparare . Ho lasciato il titolo originario della ricetta per omaggiare chi ha creato questa raffinata e delicata “torta”,  ma la stessa ricetta nelle mie mani è cambiata e si è colorita di  sapori e profumi del Sud,  è diventata un po’ piu’ strong, piu’ verace,  un po’ piu’ ricca. Ho apportato piccole modifiche ma nessuno vieta di replicarla in maniera fedele così come l’ha realizzata Alessandra sul suo blog. Ora guardate un po’ cosa è diventata la torta delicata….una gustosa focaccia farcita in stile pugliese, morbidissima e molto leggera… Read More

Pane al cioccolato per #Scambiamociunaricetta.

standard 16 novembre 2015 7 responses
Questa volta ho voluto anch’io partecipare a questo giochino che devo confessarvi mi è piaciuto molto. Un modo per conoscere altri amici ed amiche blogger con le loro storie, le loro ricette e le loro passioni. Siamo in tanti ad aver partecipato e di questo ne sono felice perchè in questa maniera ci siamo messi in gioco scambiandoci una ricetta e rielaborandola e presentandola a proprio modo. Un grazie a Jessica Di Fraia e Valeria Valdambrini (Le Bloggaline) che hanno organizzato e coordinato questo gioco di scambio ricette.  Io sono stato abbinato a  Lilli del blog “Lilli nel paese delle stoviglie” una appasionata di cucina come me  che ama tantissimo il cioccolato ed io ho pensato di far cosa gradita rielaborando una sua ricetta di Pane al cioccolato. 
A me è piaciuto tanto ed anche ai miei bambini,  ora non tocca che provarlo sia nella versione originale che vi ricordo si trova sul blog di Lilli che nella mia versione un po’ piu’ rustica in quanto ho usato una farina ai cereali. 

Read More

Panfocaccia.

standard 12 novembre 2014 2 responses
Oggi vi presento il mio panfocaccia che si crede panbrioche…..ma come sarà? Per me è stato ottimo e vista la velocità con cui se lo sono divorato presumo che anche gli altri abbiano apprezzato. Merito di chi? Sicuramente non solo mio ma più di tutto delle ottime farine Qb della linea biologica del Molino Grassi . In questa ricetta che ho realizzato per partecipare al contest Blogger Love Qb “Impastando s’impara”  organizzato da Molino Grassi ed il blog “Nondisolopane” ho usato la farina di Kamut Qb. Cosa dire….. ne sono stato piacevolmente colpito per la sua lavorabilità, il profumo e la fragranza che dona ai prodotti con essa realizzati. In realtà questa ricetta l’avevo piu’ volte preparata ed in piu’ occasioni ma questa volta aveva una marcia in piu’ di profumo e morbidezza. Ora non voglio trattenervi ancora con discorsi altisonanti sul Kamut e sulle sue origini e sulla qualità della linea Qb, ma sicuramente vi consiglio,  se ne avete voglia,  di visitare il sito internet dove troverete non solo molte notizie ma anche tante idee per utilizzare queste farine.

Read More

Panzerotti pugliesi con Emmentaler DOP.

standard 6 novembre 2014 6 responses
Secondo appuntamento con #noiCHEESEamo  e seconda ricetta per il contest dei Formaggi svizzeri meravigliosamente organizzato da Tery del blog Peperoni e patate . Oggi ho pensato di proporvi un must della cucina pugliese perchè quando si parla di panzerotti almeno a noi baresi brillano gli occhi e poi è risaputo che una panzerottata è motivo di allegria , di stare insieme,  è felicità allo stato puro. Tanti ricordi legati ai panzerotti , alle persone , alle situazioni ma una per tutte è la capacità di aggregare . Sicuramente ci sarà qualcosa di inconsciamente magico in questa ricetta che ha la capacità di donare benessere, felicità e soddisfazione , sì perchè una volta che ti sei gustato un panzerotto provi esattamente queste sensazioni. Percio’ da piccolini si faceva a gara a chi ne mangiava di piu’ e inevitabilmente la voracità ti portava ad  ustionarti la lingua ed il palato perchè erano troppo bollenti!!!Non che da grandi sia cambiato nulla,  infatti qualcuno dalle mie parti  dice in gergo dialettale che il miglior modo per mangiare i panzerotti sia “Astmen, astmen” ovvero appena fritti ed incandescenti questo porta anche ad imprecare ed a lamentarsi per l’eccessivo calore. Non è proprio una bella cosa….. ma i piu’ anziani ci dicono che è così!Tradizioni a parte,  io preferisco farli raffreddare un pochino ma non troppo,  altrimenti ci si perde l’effetto filante del suo ripieno,  il classico effetto “al telefono”. Per l’occasione ho pensato di proporre un ripieno alternativo usando il gustosissimo Emmentaler dop, un formaggio amabile dal sapore dolce che ci ricorda tanto le noci, che ha sostituito nella farcitura la tradizionale mozzarella. Ho anche realizzato una farcitura alternativa con Emmentaler dop , funghi champignon , speck e pepe creola. In entrambi i casi è stato un vero successo. Ora lasciamo da parte le parole  e passiamo ai fatti! Questa la mia ricetta….voi come al solito, potete divertirvi a personalizzarla come meglio preferite.

Read More

CONSIGLIA Liquore alla liquirizia