Reginelle Siciliane.

standard 26 maggio 2018 Leave a response

Questa volta per lo #scambioricette di Maggio sono andato a curiosare nel blog di Therese “Fornelli Profumati“. Ero  fortemente indeciso se scegliere una ricetta tradizionale maltese o una ricetta tradizionale siciliana in quanto Therese è di origini maltesi ma di adozione siciliana. Alla fine ho scelto  di replicare una ricetta della tradizione siciliana,  anche perchè era da po’ di tempo che l’avevo adocchiata e mi aveva incuriosito parecchio. Ricetta semplice, della tradizione che a mio avviso si presta benissimo anche per una colazione diversa dal solito. Queste reginelle sono veramente irresistibili e la ricetta proposta da Therese è veramente perfetta. Sono dei biscottoni friabili e poco dolci dal gusto tostato di sesamo. Attenzione …uno tira l’altro ! Con la loro semplicità sicuramente conquisteranno anche Voi.

Reginelle Siciliane.

Ingredienti per 20 biscotti .

250g di farina “00” (io ho usato la farina “00” per dolci Granoro)

80g di burro

80g  di zucchero

1 uovo grande

2 cucchiaini di lievito per dolci Paneangeli

50 ml di latte intero

1 bustina di vanillina

Scorzetta di limone e arancia grattugiata

Semi di sesamo q.b.

 

Preparazione

Versare nella ciotola della planetaria la farina, lo zucchero, la vanillina,  un pizzico di sale ed il lievito per dolci. Mescolare il tutto per pochi secondi. Unire il burro freddo a tocchetti,  la scorzetta di arancia e limone, l’uovo ed il latte e lavorare il tutto per qualche minuto . Si formerà un impasto simil frolla . Avvolgere l’impasto ottenuto in pellicola alimentare e lasciar riposare in frigo per almeno 1 ora. Trascorso questo tempo di riposo, riprendere la frolla lavorarla brevemente e formare dei cilindretti con diametro di circa 2- 3 cm. Dividere in pezzi di circa 5 cm , schiacciare leggermente, bagnare con un po’ di latte e poi ripassare nei semi di sesamo.  Adagiare i biscotti su di una teglia foderata da carta forno ben distanziati tra loro. Cuocere in forno caldo a 180° C per 20 minuti circa e fino a doratura. I biscotti si posso poi  conservare in una scatola di latta.

#scambioricette #scambiamociunaricetta #notortemosce #bloggalline #Ifood

Related Posts

Leave a response

  • Leave a Response

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CONSIGLIA Pappa al pomodoro