La Mandorlata.

standard 24 aprile 2017 Leave a response

Questo mese per l’appuntamento dello scambio ricette sono stato nuovamente abbinato a Francesca del blog Maccaroni Reflex. Rovistando tra le sue magnifiche ricette,  sono stato subito conquistato da una ricetta tradizionale , di quelle di famiglia scritte sui fogliettini. E’ inutile negare che ho un debole per queste ricette  perchè racchiudono non solo la storia ma anche qualcosa di intimo,  di familiare che si tramanda nel tempo. I fogliettini magari macchiati hanno comunque un loro fascino così come quei quadernetti su cui molto spesso le nostre nonne annotavano le loro ricette piu’ care. Tra le tante ho scelto un dolce molto semplice dal sapore e dal profumo di casa, la mandorlata di Lisa. Come sempre ho cercato di interpretarlo al meglio mettendoci qualcosina di mio, senza esagerare,  perchè non mi sembrava corretto stravolgere la ricetta originale.

Mandorlata.

 

Ingredienti

Per la frolla:

  • 300 g di farina “00”(io ho usato Granoro per dolci)
  • 100 g di burro morbido
  • 150 g di zucchero semolato
  • 1 uovo grande
  • 2 cucchiaini di lievito per dolci
  • Buccia grattugiata di 1 limone
  • Un pizzico di sale

 

Per il ripieno:

  • 300 g di ricotta vaccina (asciutta)
  • 100g di zuchero
  • 50 g di mandorle tostate e tritate finemente
  • 1 uovo(io ho usato 2 uova intere ed 1 tuorlo)
  • 200 g di amaretti sbriciolati(io solo 100 g di amaretti)
  • 1 cucchiaio di rum scuro
  • 1 bustina di vanillina
  • Scorzetta grattugiata di arancia

Preparazione

Per la frolla: versare in una ciotola capiente la farina setacciata, il lievito per dolci, il pizzico di sale, il burro, lo zucchero, l’uovo e la zest di limone grattugiata. Lavorare velocemente il tutto avendo cura di sbriciolare con le dita l’impasto.

Per il ripieno: In una ciotola versare le uova, la vanillina e lo zucchero e montare con un frullino elettrico fino ad ottenere una crema chiara e compatta. Tritare finemente le mandorle tostate insieme agli amaretti. Se gradite un sapore piu’ intenso di amaretti potete aggiungerne di piu’, io non li amo particolarmente percio’ ho dimezzato le dosi. Lavorare con una frusta la ricotta fino a renderla cremosa. Aggiungere alla ricotta la montata di zucchero e uova e amalgamre il tutto dal basso verso l’alto. Versare gradatamente nel composto le mandorle e gli amaretti sbriciolati ed amalgamare il tutto. Per finire aggiungere il rum e la scorzetta di arancia grattugiata. Imburrare ed infarinare leggermente una teglia rotonda di 30 cm di diametro.Dividere in due l’impasto di frolla sbriciolata e versarne metà sul fondo della teglia. Compattate leggermente con le dita tanto da formare uno strato uniforme. Versare il ripieno e distriburlo su tutta la superficie e livellarlo con una spatola. Coprire con la restante pasta frolla sbriciolata. Io ho spolverizzato di poco zucchero di canna la superficie della torta. Cuocere in forno caldo a 180°C per circa 30-35 minuti e fino a completa doratura.Una volta pronta lasciar intiepidire, toglierla dalla teglia e rifinire con una generosa spolverata di zucchero a velo.

Related Posts

Leave a response

  • Leave a Response

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CONSIGLIA Pizza tonno e cipolla