Spaghetti alla chitarra alla gricia con carciofi.

standard 30 marzo 2016 2 responses

Questo piatto è un omaggio alla tradizione laziale, infatti ho cercato di reinterpretare un classico della cucina romana arricchendolo dei carciofi. Non ci scordiamo che la gricia è l’antenata della famosa amatriciana ed entrambi rappresentano la tradizione della cucina romana. In realtà anche i carciofi sono molto presenti nei piatti tipici romani ed oggi ho pensato di aggiungerli in questo gustoso e sostanzioso piatto. L’invito è sempre quello di scegliere i migliori prodotti per realizzare questo piatto,  perchè quando gli ingredienti sono pochi e semplici è la loro scelta e qualità che fa la differenza. Con questo vi invito a provarla e ne resterete affascinati!!

 
 
 

Spaghetti alla chitarra alla gricia con carciofi.

Ingredienti per 4 persone
 
  • 320 g di Spaghetti alla chitarra Dedicato Granoro
  • 100g di guanciale a listarelle
  • 3 carciofi
  • 100 g di pecorino romano laziale D.O.P
  • Olio extravergine di oliva
  • 1 scalogno
  • ½ bicchiere di vino bianco
  • Prezzemolo tritato
  • Sale e pepe q.b
 
Preparazione
 
Pulire i carciofi eliminando le foglie più esterne e dure, tagliare le punte e poi tagliare in due il carciofo per eliminare l’eventuale barbetta interna. Versare dell’acqua in una ciotola e acidulare con il succo di mezzo limone. Tagliare i carciofi a fette sottili e poi versarli nell’acqua acidulata eviterà di farli annerire. In una padella larga e capiente versare un generoso giro d’olio extravergine e far riscaldare. Aggiungere metà scalogno tritato e lasciar imbiondire poi versare il guanciale tagliato a listarelle sottili e lasciarlo rosolare per qualche minuto evitando di farlo bruciare o seccare. Togliere quasi tutto il guanciale dalla padella e riporlo in un piatto con carta assorbente. Nella stessa padella versare i carciofi debitamente sgocciolati e lasciar rosolare per qualche minuto, sfumare con mezzo bicchiere di vino bianco. Una volta evaporata la parte alcolica del vino,  versare un po’ d’acqua calda, un po’ di prezzemolo tritato, un pizzico di sale ed una macinata di pepe creola, coprire con un coperchio e lasciar cuocere per circa 10 minuti avendo cura di non far asciugare i carciofi. Cuocere in abbondante acqua salata  gli spaghetti alla chitarra ricordando di scolarli ancora al dente. Versare gli spaghetti alla chitarra nella padella del sugo di carciofi, aggiungere un mestolino di acqua di cottura, il guanciale che avevamo messo da parte e portare a cottura gli spaghetti alla chitarra. Se necessario aggiungere altra acqua di cottura. Io di solito li preferisco molto al dente percio’ questa fase finale di mantecatura è molto veloce. Spegnere il fuoco ed aggiungere il pecorino romano laziale D.O.P grattugiato, mescolare per bene perché dovrà formarsi in questa fase una cremina di formaggio. Completare con un po’ di prezzemolo tritato ed una generosa macinata di pepe creola. Servire molto caldi perché solo così si apprezza bene il sapore del guanciale e del pecorino.
 

Related Posts

2 responses

CONSIGLIA Risotto al salto