Spaghetti con salsiccia, pomodori secchi e finocchietto selvatico.

standard 15 settembre 2014 5 responses
Questo piatto nasce come ricetta del riciclo infatti ho pensato di associare a della salsiccia che avevo in frigorifero,  i buonissimi pomodori sott’olio e le barbette di finocchietto selvatico che avevo raccolto per profumare le olive in salamoia. Un po’ così per caso ho pensato di preparare questo piatto in una giornata in cui per mancanza di tempo non ci si era organizzati  per il pranzo,  infatti aprendo il frigorifero ovvero lo scrigno magico, ho trovato quei pochi ingredienti che mi servìvano per realizzare un buon primo piatto. E’ risaputo che gli spaghetti sono il formato di pasta preferito dagli italiani , è il formato simbolo dell’italia nel mondo e poi pensare agli spaghetti ci riporta alle origini della pasta , alla convivialità , alla velocità e la versatilità che offrono in cucina,  insomma io li adoro!
Ti salvano e ti risolvono ogni situazione in cui sei impreparato,  basti pensare a quelle cene improvvisate dove si va in crisi perchè magari non si ha  nulla o quasi nulla in casa ,  ed è proprio da quelle poche cose che il piu’ delle volte, se sapientemente mescolate, vengon fuori dei grandi capolavori. In questo piatto poi si respira aria di Puglia al 100%, infatti troviamo la pasta prodotta con il buon grano pugliese, i pomodori del tavoliere che son stati sapientemente trasformati in conserva sott’olio,  il finocchietto selvatico ed il pecorino canestrato  della murgia barese . Sono loro i veri protagonisti di questo piatto. Eccovi questa mia interpretazione che vi posso garantire ha avuto molto successo, percio’ provateli!!!
Spaghetti con salsiccia, pomodori
secchi e finocchietto selvatico.
Ingredienti
per 4 persone

  • 350 g di
    spaghetti (io ho usato Dedicato Granoro)
  • 300 g di
    salsiccia mista suino e bovino
  • 10 pomodori
    secchi sott’olio
  • 2-3 barbette
    di finocchietto fresco o semi di finocchio
  • 1 spicchio
    d’aglio
  • ½ bicchiere
    di brandy
  • Olio
    extravergine di oliva
  • Basilico
  • Peperoncino
    fresco
  • Pecorino semi
    stagionato
  • Sale q.b
Preparazione
Tagliare
finemente al coltello i pomodori secchi sott’olio e metterli da parte. In una
padella capiente versare un generoso giro d’olio extravergine, 1 spicchio
d’aglio schiacciato , un pezzettino di peperoncino fresco e un paio di barbette
di finocchietto selvatico (in mancanza si possono usare pochi semi di
finocchio). Lasciar imbiondire dolcemente poi eliminare l’aglio, il
finocchietto ed il peperoncino e versare la salsiccia sbriciolata e privata del
budello. Saltare a fuoco alto e sfumare con un goccio di brandy. Aggiungere i
pomodori secchi ed un mestolino di acqua calda. Lasciar cuocere per circa 2-3
minuti e prima di terminare la cottura controllare la sapidità. Servirà
pochissimo sale anche perché sia i pomodori sott’olio che la salsiccia
contengono una buona dose di sale. Cuocere in abbondante acqua poco salata gli
spaghetti avendo cura di scolarli al dente. Mantecare gli spaghetti con il
sugo,  aggiungendo del formaggio
pecorino, del basilico e un goccio di olio extravergine.

Related Posts

5 responses

  • La ricetta è speciale, ma quel finocchietto selvatico, è la ciliegina sulla torta 🙂 Un abbraccio !

  • Mmmm mi sembra di avvertire il profumino da qui,che piatto gustoso,una delizia di sapori e poi il finocchietto io lo adoro,W la pasta W gli spaghetti!!!
    Z&C

  • Mammamia, Peppe… che bontà!!! Hai riunito tutto quello che amo… salsiccia, pomodori secchi, finocchietto, pecorino… non oso immaginare il profumo… che acquolina! Complimenti e un abbraccio, grazie mille per il commento sincero e affettuoso che mi hai lasciato, grazie di cuore.

  • il profumo del finocchietto selvatico! quello della "nostra" Murgia magari vero? Così vicina e ahimè così lontana per me! Ricordo sempre con nostalgia quando era per noi abitubine andarci il sabato e la domenica! Che tempi, hai risvegliato bellissimi ricordi Peppe!!
    ce famo du' spaghi? Hai ragione!! Niente più di un bel piatto di spaghetti unisce e dona convivialità! La tua proposta è invitante!!
    un caro abbraccio a voi tutti

  • ne vorrei un piatto gigante ORA, e son le 11 e mezzo… aiuto, che fame! questa è una di quelle ricette che si fa una volta e poi… non si molla più!

  • Leave a Response

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CONSIGLIA The Original New York Cheese Cake