Panfocaccia integrale.

standard 18 febbraio 2014 2 responses
Ieri pomeriggio ho voluto testare una nuova farina integrale realizzando un panfocaccia. Ho impastato il tutto velocemente usando l’impastrice ed ho poi  lasciato in consegna a mia moglie l’impasto realizzato. Purtroppo non potevo seguire tutta la sua lievitazione perchè dovevo tornare a lavoro. Avendo usato il lievito madre i tempi si sono un po’ allungati,  ma dopo circa 5 ore il panfocaccia era bello gonfio e quasi strabordava dalla teglia percio’ è stato rifinito con i pomodorini freschi , del profumatissimo origano e poi dell’emilsione di acqua e olio extravergine e subito infornato alla massima temperatura. Beh è venuto fuori un panfocaccia morbidissimo , dal profumo di grano e di crusca e poi  saporitissimo. E secondo voi come meglio si puo’ mangiare questo panfocaccia? Da buon barese l’ho farcito con della buona mortadella e me lo sono gustato per cena.
Ma solo un pezzettino………………..perchè sono ancora a dieta e ieri sera ho sgarrato alla grande!!
Panfocaccia
integrale.
Ingredienti:

  • 300 g di farina integrale Granoro
  • 100 g di semola rimacinata Granoro
  • 240 g di acqua o latte tiepido
  • 100 g di lievito madre rinfrescato o ¼ di panetto di
    lievito di birra
  • 40 g di olio extravergine di oliva
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 1 patata lessa
  • 1 cucchiaino e mezzo di sale iodato
  • 10 pomodorini ciliegino
  • Origano
  • Emulsione : 2 cucchiai di olio extravergine di oliva , 3
    cucchiai di acqua,  mezzo cucchiaino di
    sale.
Preparazione
Se decidete di usare il lievito madre,  conviene rinfrescarlo la sera precedente per
poi usarlo al mattino sciogliendolo con l’acqua dell’impasto, altrimenti se
optate per il lievito di birra basterà sbriciolarlo nella farina oppure
scioglierlo in mezzo bicchiere di acqua tiepida con 1 cucchiaino di zucchero. Versare
nella ciotola dell’impastatrice la farina integrale, la semola rimacinata, un
cucchiaino di zucchero, la patata lessa schiacciata, il lievito madre sciolto
nell’acqua e l’olio extravergine di oliva.  Lavorare per circa 7-8 minuti e solo alla fine
aggiungere il sale sciolto in pochissima acqua lasciata da parte dal totale
consigliato nella ricetta. Otterrete così un impasto liscio e molto morbido. Ungere
con olio extravergine di oliva una teglia di 28-30 cm di diametro e poi
distendere l’impasto fino ai bordi  . Ungere leggermente la superficie
con una emulsione di acqua , olio extravergine di oliva e poco sale e lasciar
lievitare  fino al raddoppio. A me son
servite circa 5 ore,  ma se usate il
lievito di birra servirà molto meno. 
Preriscaldare il forno al massimo della temperatura . Una volta che il
pan focaccia si è raddoppiato in volume,  potete nuovamente cospargerlo con l’emulsione
precedentemente preparata,  si possono aggiungere
dei pomodorini e dell’origano e poi infornare. 
Cuocere a 220°C (a forno statico)  per circa 20- 25 minuti . Una volta pronto,  lasciar raffreddare su di una gratella per
qualche minuto e poi servire ancora caldo.
Questo il risultato finale. Io l’ho tagliato ricavandone 3 strati,  percio’ da poter realizzare 2 farciture diverse, oppure dalla fetta centrale si possono realizzare morbidissimi tramezzini.

Questa è la farina che ho provato e ne sono rimasto soddisfatto.

Related Posts

2 responses

CONSIGLIA The Original New York Cheese Cake